Studio di Psicoterapia Dott.ssa Ramona Bombelli

Lo psicologo del settore clinico utilizza la psicologia come scienza applicata alla salute ed il colloquio psicologico è la principale prestazione sanitaria affidatagli, da utilizzare per finalità di consulenza, diagnosi e cura (terapia psicologica).

Il colloquio clinico è lo strumento che permette la conoscenza tra utente e consulente, serve a trarre informazioni sulle attitudini, la personalità, le aspirazioni, i conflitti di un individuo, fino a permettere l’identificazione della struttura di personalità del soggetto. Il colloquio clinico viene definito come un processo di conoscenza attuato attraverso il crearsi di un rapporto emotivo tra psicologo e soggetto, nel corso del quale il conduttore sospende ogni atteggiamento di giudizio.

L’aiuto psicologico è una forma di aiuto individuale che sta riscontrando, da alcuni decenni a questa parte, una diffusione continua ed in costante espansione. Nonostante la sua crescente popolarità, la figura professionale dello psicologo rimane nell’immaginario popolare ancora di difficile definizione, ed è talvolta oggetto di dubbi dovuti alla scarsa familiarità con la psicologia e con coloro che la praticano.

  • Approfondisci >

    La psicologia si occupa delle aree inerenti la psiche degli esseri umani.

    Lo psicologo è una persona laureata in psicologia, a seguito di un percorso di studio della durata di 5 anni. Successivamente al percorso accademico, il laureato viene abilitato alla professione grazie all’esame di stato (Lo psicoterapeuta prosegue il percorso formativo con una scuola di specialità di ulteriori quattro anni). La figura dello psicologo è riconosciuta da una normativa che definisce il suo ruolo professionale e le sue competenze, che comprendono la prevenzione e la diagnosi delle malattie psichiche, l’abilitazione, la riabilitazione e il sostegno del soggetto durante i periodi di cura.

    La psicologia persegue lo scopo di sostenere il benessere psicologico del paziente tramite tecniche di colloquio, di ascolto e di comunicazione. Il terapeuta si avvale di strumenti che vanno dai test, alla sua raffinata capacità di osservazione e di empatia, offrendo un aiuto professionale che, per qualità e tecnica, si distingue dal tipo di supporto, spontaneo ma difficilmente specialistico, offerto da amici o familiari. Rispetto ad altre figure non professionali, che possono essere d’aiuto e di conforto alla persona (il coach, il counselor, l’educatore), lo psicologo si avvale di strumenti scientifici, che gli permettono di affrontare con oggettività ed esperienza i problemi del paziente. L’aiuto consiste sia nell’identificazione della natura del problema, sia nell’accompagnamento lungo un iter di riabilitazione.

    L’ambito di competenza e di intervento dello psicologo è rivolto a  problematiche psichiche, affettive, sociali e relazionali. Inoltre, lo psicoterapeuta tratta disturbi mentali specifici. Lo psicologo può intervenire su persone durante la loro infanzia e adolescenza o in età adulta, esercitando la sua professione in ambito individuale, familiare, di coppia o di gruppo. Il suo supporto si rivolge anche ad ambienti aziendali, strutture lavorative, comunità e scuole.

    Il tipo di aiuto che lo psicologo offre è paritario e dinamico. Gli psicologi sono legati ad un codice deontologico, che impone loro il rispetto morale della persona sottoposta al trattamento. Il tipo di intervento offerto è mirato e specializzato e la durata è variabile a seconda del caso, l’importante  è che il benessere sia raggiunto nel minor tempo possibile.

chi-sono

Attività